11/1/1941

Nuovo bombardamento su Torino con 3 vittime.

6/2/1941

I giornali pubblicano un elenco di aziende di proprietà di ebrei che sono state vendute o la cui attività è cessata.

18/2/1941

Torino, è vietata la circolazione delle vetture nelle giornate festive.

1/3/1941

E' vietata la vendita di pasticceria fresca, gelati e panettoni.

11/3/1941

Il podestà di Torino ordina la trasformazione dei parchi e dei giardini pubblici in campi coltivati a granoturco, patate e segale.

21/4/1941

Torino, entrano in servizio le donne portalettere.

30/5/1941

Viene registrato il primo caso di smercio clandestino, che prefigura il futuro fenomeno del “mercato nero”.

7/8/1941

Il federale Ferretti richiama i torinesi affinché ascoltino in piedi il bollettino di guerra.

15/9/1941

Per frenare il fenomeno dell’accaparramento, l’acquisto di alcuni generi è subordinato alla presentazione di un documento di identità.

1/10/1941

Inizia il tesseramento del pane: la razione giornaliera è fissata in 200 grammi per persona.

8/10/1941

Vengono stabiliti i prezzi fissi nei ristoranti.

20/11/1941

Torino, viene autorizzata l’accensione dei termosifoni.

19/12/1941

Il sesto anniversario della Giornata della Fede viene dedicato alla raccolta della lana da inviare alle Forze armate.