3/1/1942

Torino, in piazza Castello inizia la trebbiatura del grano raccolto negli “orti di guerra”.

18/2/1942

Torino, per risparmiare energia elettrica vengono soppresse 70 fermate tramviarie.

3/3/1942

Torino, viene ridotto l’orario dell’erogazione del gas.

15/3/1942

Entra in vigore la nuova razione giornaliera di pane (150 gr. a persona).

21/4/1942

Nuove iniziative per la raccolta della lana per i combattenti.

18/5/1942

Su disposizione del Prefetto, gli ebrei tra i 18 e i 55 anni sono obbligati a denunciare le proprie generalità per essere precettati al lavoro.

6/10/1942

Torino, i primi ebrei precettati al lavoro vengono addetti a lavori di manutenzione stradale in piazza Sofia e al magazzino municipale dell’Alenia in via Guicciardini.

11/10/1942

Nelle chiese torinesi viene letta una pastorale dell’arcivescovo Maurilio Fossati, che lamenta la requisizione delle campane.

14/10/1942

Nelle scuole elementari inizia l’annuale raccolta di materiale vario di recupero da inviare all’ Ente ricuperi autarchici.

4/11/1942

In via Verdi, a Torino, viene inaugurata la nuova sede dell’Ente italiano audizioni radiofoniche (Eiar).

11/11/1942

Vengono sospese le comunicazioni telefoniche interurbane e le spedizioni per ferrovia.

18/11/1942

Iniziano i grandi bombardamenti su Torino. Il primo provoca 42 morti. I bombardamenti coinvolgono anche i comuni limitrofi.

20/11/1942

Bombardamento aereo su Torino (117 morti). Inizia lo sfollamento dalla città.

28/11/1942

Bombardamento aereo su Torino (67 morti). A Collegno il bombardamento provoca 6 vittime.

8/12/1942

Bombardamento aereo su Torino (212 morti).

9/12/1942

Bombardamento aereo su Torino (65 morti).